DAL TESTO ALLA SCENA

condotto da Silvia Marchetti

 

QUANDO

14-15 marzo 2020

 

ORARI

sabato 14 marzo 10.00-13.00 e 14.30-18.30

domenica 15 marzo 10.00-13.00 e 14.30-18.30

 

COSTI

100€ (più 20€ di quota di iscrizione per chi non fosse già iscritto ad Emit Flesti)

 

NUMERO MINIMO

8 iscritti

 

DOVE 

Bottega delle Arti

Passaggio Teatro Osele di via  Suffragio - Trento

 

A CHI SI RIVOLGE

dedicata ad attori, performers, drammaturghi, registi, allievi di teatro

 

ISCRIZIONI

info@emitflesti.it - 349 7515507 - 329 5858241

DAL TESTO ALLA SCENA
Workshop condotto da Silvia Marchetti

 

Dal gioco teatrale al lavoro sul testo, passando dall’individuazione del conflitto come motore dell’azione, il workshop ha come obiettivo scoprire, riconoscere e imparare a utilizzare (rinnovandoli costantemente) gli strumenti per una sempre maggiore autonomia dell'attore, che deve scegliere in prima persona e in ogni condizione di lavoro quale strada percorrere, assecondando le richieste registiche ma trasformandole in espressioni profondamente personali.

 

Il percorso parte da individuazione e conoscenza dei meccanismi che trasformano un testo in azione.

 

Lavoreremo quindi sul mettersi in gioco sapendo dove si è; sul perdersi nella foga creativa, utilizzando il testo come contenitore che non ci limita, ma stimola, sostiene, guida e protegge.

 

Esploreremo l’utilizzo della tecnica al servizio di un’emozione sincera e autentica; la perdita di controllo e il lasciarsi andare al servizio di un lavoro profondamente schietto ma pulito, costantemente cadenzato dalla necessità imprescindibile di ritmo.

 

Inseguiremo costantemente credibilità e potenza espressiva, avvicinandoci allo studio dei personaggi attraverso un percorso che ci permetta di scoprire dove nasce un personaggio, che ci insegni a rinnovarne costantemente l’energia fondamentale per il gioco scenico, legandola indissolubilmente alla stessa forza che ha spinto l’autore a creare il testo. Autore e attore sono così profondamente in contatto, e quello dell’attore diventa un gioco d’autore, trasformando il personaggio in qualcosa di irrinunciabilmente universale.

 

SILVIA MARCHETTI
Silvia Marchetti è drammaturga, regista, attrice e formatrice teatrale. Alla guida di Compagnia del Calzino da quasi vent'anni, a metà del suo percorso, nel 2008, decide di perfezionare la sua attività registica approfondendo il materiale umano che utilizza: gli attori. Decide quindi d'iscriversi al Corso Superiore per Attore di Prosa    presso la Scuola di Teatro di Bologna “Alessandra Galante Garrone”, dove si diploma con particolare merito nel 2010. Dopo anni di lavoro sulla drammaturgia contemporanea (e non solo) e sulle riscritture drammaturgie, inizia una ricerca profonda e peculiare sulla propria poetica, attraverso la realizzazioni di drammaturgie originali. Nel 2017, dopo "Marta", che la vede impegnata come attrice, autrice e regista, e che nell'autunno 2016 viene premiato come miglior spettacolo alla rassegna "Dietro l'Angolo" organizzata dal Teatro del Cerchio di Parma, Silvia Marchetti porta in scena “Bianca come i Finocchi in Insalata”, di cui cura drammaturgia e regia, programmato più di 40 volte in tutta Italia,  inserito nella programmazione del Teatro Stabile di Torino 2018/19 e replicato a New York, in versione bilingue. A Bianca è seguito "Resta", selezionato al TorinoFringeFestival 2019 e attualmente in scena in vari teatri italiani. Come regista ha partecipato al Fantasio Festival di Regia 2018, da cui è nata la residenza presso il Teatro di Villazzano che nell'autunno 2019 ha visto nascere il nuovo spettacolo "Apriti il Cielo". Sta ora curando l'allestimento di "Jacques e il suo padrone" che debutterà a primavera al Teatro Melotti di Rovereto nella Stagione "Altre Tendenze" organizzata dal Centro Servizi Culturali Santa Chiara.