LABORATORIO TEATRALE PER RAGAZZI

condotto da Alessio Dalla Costa, Annalisa Morsella e Giulio Federico Janni


ACTING LAB GIOVANI

 

A CHI SI RIVOLGE

Ragazzi fino ai 20 anni, allievi o ex allievi di scuole di teatro con almeno un anno di esperienza.

 

QUANDO

Corso del lunedì:

i lunedì dalle 17.00 alle 19.30

dal 7 ottobre 2019 al 1 giugno 2020

 

Corso del martedì:

i martedì dalle 17.00 alle 19.30

dall'8 ottobre 2019 al 2 giugno 2020

 

COSTO

480€ + 20€ quota di iscrizione associativa, in un'unica rata a inizio anno.

In alternativa, pagamento in tre rate nel corso dell'anno per un totale di 530€ + 20€ quota di iscrizione associativa.

Le prime due lezioni di prova sono gratuite.

 

Sconto per più corsi:

chi si iscrive a più di un corso ha diritto al 10% di sconto su entrambi i corsi.

                   

DOVE

Bottega delle Arti

Passaggio Teatro Osele di via  Suffragio 53 - Trento.

 

NUMERO PARTECIPANTI

Minimo 7 - massimo 12.

 

PRIMO INCONTRO

Corso del lunedì - Lunedì 7 ottobre 2019.

Corso del martedì - Martedì 8 ottobre 2019.

 

È prevista una performance finale aperta al pubblico.


Anche quest'anno, Emit Flesti continua con l’alta formazione, per permettere un percorso di perfezionamento che passi attraverso la messa in scena a partire dal testo. Perché è il confronto con i grandi autori che permette all’attore di crescere, affinare gli strumenti acquisiti e sperimentare diversi approcci interpretativi.

 

Dopo aver lavorato lo scorso anno sulla drammaturgia dinamica collettiva, quest'anno torneremo ai grandi autori: abbiamo scelto, fra gli altri, Shakespeare e Dürrennmatt.

 

ROMOLO IL GRANDE di Friedrich Dürrenmatt

L'impero romano è allo sfascio. L'imperatore Romolo Augusto alleva polli. E aspetta che accada quello che deve accadere.

 In questa attesa coloriti personaggi si alternano sulla scena, si aprono siparietti comici quasi circensi, che illudono di trovarsi di fronte ad una commedia. Ma l’agitazione cresce sempre di più, così come cresce lo spessore del testo, fino allo svelamento del vero senso dell’opera: una sferzante denuncia contro tutte le tirannie e contro tutte le perversioni ad esse legate, un testo contro la guerra ambientato nel quinto secolo dopo Cristo, ma che mai come in questi giorni torna di particolare, raccapricciante, attualità.

 

LA TEMPESTA di William Shakespeare

Prospero, mago e duca di Milano, spodestato dal fratello Antonio e lasciato su di una piccola barca in balia delle onde insieme alla figlioletta Miranda, approda su un’isola deserta, abitata da presenze misteriose e inquietanti. Mentre il fratello Antonio e il suo complice, il Re di Napoli Alonso stanno navigando per il mare, il mago invoca una tempesta che rovescia gli incolumi passeggeri sull'isola. Tragedia e commedia, libertà e prigionia, maghi, fate e vicende umane si fondono in una delle opere più felici di Shakespeare. Grande attenzione verrà data alla costruzione e all’interpretazione dei personaggi e al lavoro corale nella creazione di scene oniriche e suggestive, secondo l’immaginario dell’autore.

 

La formazione si mescolerà al lavoro sulla messa in scena, per fornire nuovi strumenti e al tempo stesso partire e lavorare con e sul testo. Ogni incontro inizierà con una fase di training, nella quale andremo ad esplorare nuovi esercizi e nuove metodologie sia per quanto riguarda il lavoro tecnico sul corpo (partitura fisica, relazione, spazio, ritmo, ascolto) e sulla voce (educazione vocale, dizione, fonetica), sia per quanto riguarda il lavoro dell’attore sul personaggio attraverso tecniche e improvvisazioni guidate dagli insegnanti.